Eh sì, care lettrici e cari lettori, un po’ come la primavera e l’autunno anche i vecchi fascisti sembrano spariti: vedete forse in giro svastiche, celtiche, fasci littori? Conoscete qualche organizzazione che rivendica orgogliosamente il proprio attaccamento al glorioso Ventennio? Macchè, niente. Ci speravamo, con CasaPound, ma loro insistono con questa strana idea di geometria non euclidea e dicono di essere di EstremoCentroAlto (stiamo ancora con gli occhi puntati al cielo per vedere se avvistiamo Iannone): certo, la bandiera di Blocco Studentesco ripropone il simbolo del British National Party degli anni ’30, ma chi può cogliere queste finezze? Ogni tanto si salutano dicendosi “Eja!” però non arrivano ad “Alalà” e uno può pure pensare che in realtà si vogliano dire “e jà”, in molisano, e che sbaglino a scrivere (possibilissimo: i linguisti stanno ancora studiando questo video: http://www.youtube.com/watch?v=24K5c-uksFw per capire che lingua parla l’esponente di CasaPound Bari).

Insomma, amiche e amici, abbiamo difficoltà a riconoscerli: la verità però non è che non esistono più, ma che si nascondono, si camuffano. (altro…)