Il Consiglio Regionale ha approvato all’unanimità le modifiche alla legge regionale 22/2009 sugli impianti da fonti rinnovabili. Al di là di come andrà, questa è senza dubbio una vittoria dei movimenti, che non si sarebbe mai ottenuta senza la mobilitazione diretta dal basso. Per sostenere e rafforzare una battaglia che certo non finisce qua, la redazione di Tratturi offre tutto il contributo di informazione possibile: intanto, spieghiamo brevemente in che consistono le modifiche e pubblichiamo il comunicato stampa della rete dei Comitati.

Di cosa si tratta?

Sono tre piccoli ma sostanziali “ritocchi” alla legge regionale:

1) L’area della Valle del Tammaro e dei rilievi limitrofi è aggiunta all’elenco delle zone non idonee all’installazione di impianti da fonti rinnovabili, a causa del suo rilevante valore archeologico;

2) Gli impianti di potenza inferiore a 1MW non possono più essere autorizzati dai Comuni con procedura semplificata (abrogazione del comma 1 dell’articolo 3);

3) l’autorizzazione unica alla costruzione di un impianto può essere revocata:

– se l’impresa beneficiaria non ottempera alle prescrizioni previste dall’autorizzazione stessa o dalle leggi vigenti;

– per “sopravvenuti motivi di pubblico interesse” ovvero se per qualche motivo la situazione di fatto cambia o se l’interesse pubblico dell’opera viene rimesso in questione.

Il comunicato dei Comitati

APPROVATA ALL’UNANIMITA’ LA PDL 245/2010 CONTRO L’EOLICO SELVAGGIO!

La Rete delle 128 Associazioni e Comitati contro i Rifiuti Extra-Regionali e l’Eolico Selvaggio in Molise esprime soddisfazione ed apprezzamento per la particolare sensibilità mostrata dai Consiglieri Regionali, nella seduta odierna, nell’aver approvato all’unanimità la proposta di legge n. 245/2010 a tutela della aree archeologiche, culturali e paesaggistiche del Molise, che ha modificato ed integrato la legge 22/2009.

Ciò rappresenta un aspetto importante per continuare a tutelare e valorizzare le attività turistiche, artigianali e agricole della Regione Molise.

La Rete, inoltre, prende atto positivamente della volontà manifestata dall’Assessore all’Ambiente, Salvatore Muccilli, e dal Presidente della III Commissione Ambiente Regione Molise, Adelmo Berardo, di adoperarsi per predisporre al più presto il testo di recepimento delle Linee Guida Nazionali sulle Fonti Rinnovabili.

Campobasso 14 dicembre 2010

La Rete

Articoli correlati: Per non essere dei Don Chisciotte: capire il business dietro i mulini a vento